News

Paola Turci rinasce in musica

Paola Turci rinasce in musica

Trent’anni di canzoni sono un traguardo importante, che Paola Turci festeggia con l’uscita del nuovo album Io sono. Ovvero un’antologia di alcuni dei successi più noti come Bambini, Volo così, Questione di sguardi o Stato di calma apparente. Più tre inediti, a partire dalla title-track Io sono (oltre a Questa non è una canzone e Quante vite viviamo). Un traguardo che coincide con i cinquant’anni della cantante romana, che per l’occasione traccia un bilancio della sua vita artistica e no, alla vigilia di un tour di presentazione nei negozi di dischi (e tra qualche settimana di una serie di concerti).

Questo album è in qualche modo conseguenziale alla recente autobiografia Mi amerò lo stesso. Come è scaturito l’impulso di raccontarsi in un libro?
“Ho cambiato vita molte volte. Tra città, case, connotati, uomini. A un certo punto mettere tutto nero su bianco è stata una necessità, che si è concretizzata grazie all’aiuto di Enrico Rotelli. Ma non è stato facile rendere pubblici i miei errori e le mie vulnerabilità”.

“Io sono” è il singolo che anticipa il nuovo album di studio di Paola Turci, il 16esimo della sua carriera, in uscita il 21 aprile. Il brano, che dà anche il titolo al disco, è stato scritto da Francesco Bianconi e Pippo Kaballà: “È una canzone che mi ha fatto compagnia sin dai giorni in cui questo album è stato concepito, nell’autunno del 2014; ha avuto la capacità di mettermi davanti ad uno specchio mostrandomi con ‘dolcezza e inquietudine’ chi fossi, rispecchiando con semplicità e purezza chi sono. Per questo motivo ‘Io sono’ è diventato anche il titolo del disco”, ha spiegato la Turci.

radioactiva

21 Aprile, 2015

No comments

Comments are closed.